Scioperi Autotrasporto, raggiunto accordo con MIMS

L’accordo, ieri, dopo l’incontro tra la Vice Ministra Teresa Bellanova e le Associazioni dell’autotrasporto

Alla base dell’accordo misure aggiuntive per il settore per oltre 80 milioni di euro, che saranno inserite nel “decreto energia” in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Prevista, inoltre, già da oggi, la convocazione del tavolo sulle regole, con la partecipazione delle confederazioni della committenza: l’obbiettivo è di lavorare su una nuova regolamentazione del settore, individuando norme da inserire in un provvedimento legislativo di prossima emanazione. L’incontro tra la Vice Ministra Bellanova e le Associazioni dell’autotrasporto nasce infatti per cercare di dare una risposta alle proteste degli autotrasportatori contro il caro carburante.

Soddisfazione da parte di ANITA

“Diamo atto alla Viceministra Bellanova, che ringraziamo, per aver fatto ogni possibile sforzo per dare risposte concrete e immediate alla categoria – ha commentato Thomas Baumgartner, Presidente di ANITA – sia per quanto riguarda le importanti risorse aggiuntive per il settore, sia per l’avvio tempestivo del tavolo delle regole”.

“È ora necessario far prevalere il senso di responsabilità e sciogliere le tensioni in atto in alcune aree del Paese – conclude Baumgartner – poiché, fermo restando le comprensibili difficoltà e le frustrazioni delle imprese in questo periodo, nulla giustifica le azioni illegali che sono state messe in campo negli ultimi giorni, da cui prendiamo le distanze e che censuriamo, poiché non appartenenti alla nostra cultura imprenditoriale”.

Oltre al credito d’imposta su LNG e AdBlue, annunciati in precedenza e confermati in questo accordo, sono stati inseriti interventi aggiuntivi sulle spese non documentate e l’aumento dello stanziamento sui pedaggi autostradali: un modo per rispondere all’esigenza di misure concrete e urgenti.

Raggiungi migliaia di autotrasportatori

Crea subito la tua inserzione gratuita


NOTA! Questo sito utilizza i cookie tecnici e altre tecnologie per migliorare la navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo